Zip Mania!

image

Sono finiti i tempi in cui le cerniere lampo erano da nascondere a tutti i costi. Ora vanno messe in mostra, decorano abiti e accessori. 
In principio le cerniere avevano una funzione meramente pratica, il primo meccanismo che in qualche modo può essere indicato come l’antenato della cerniera fu inventato nel 1851 da Elias Howe (1819–1867), lo stesso inventore della macchina per cucire, che brevettò una “chiusura automatica continua per abiti”.
L’industria dell’abbigliamento e della moda si avvicinò alla cerniera lampo solo nei primi anni ’30, quando una campagna di vendite promosse le cerniere lampo nei vestiti per bambini, facendo leva sull’indipendenza nel vestirsi da sé che i giovani avrebbero avuto grazie alle zip. Fu proprio in quel periodo che la stilista italiana Elsa Schiaparelli, intuendone le potenzialità decorative, utilizzò per prima la cerniera lampo senza nasconderla cucendo il primo vestito con cerniere a vista. 
Nel 1971 una cerniera lampo funzionante diventa addirittura copertina dell’album Sticky Fingers dei Rollin Stones, ideata dal maestro della pop art Andy Warhol
Negli ultimi tempi gli stilisti riconoscono alla classica zip uno scopo estetico e per questo le ritroviamo su clutch bag , ankle boots e accessori in pelle che grazie alle cerniere acquistano più carattere e conferiscono anche al look più semplice un’anima tutto rock. 

1a080_zipMANIA

Visualizza zip

Personalmente è soprattutto  nell’uso negli accessori me chi colpisce di più.
Ecco ad esempio i bellissimi bijoux creati da Kate Cusak

Visualizza zip2

Più accessibili come prezzo le creazioni di Lillabluma, acquistabili online:

Visualizza lillbluma

E voi che ne pensate?
Source: photo www.katecusack.com, stylehurricane.blogspot

Jumpsuit…I love it!

Ne abbiamo viste tante, anzi tantissime sulle passerelle e per le strade dell’estate 2010, stiamo parlando delle tute-pantalone o comunemente chiamate “Jumpsuit”, che i grandi stilisti ci ripropongono anche per questo autunno-inverno.
Non so voi, mai io sono contentissima, amo questo trend di moda, così versatile e comodo, fatto di un unico pezzo che racchiude in se molti vantaggi.
Per prima cosa è completa, si completa! Basta indossarla ed è fatta, il nostro outfit è pronto. Ecco così risolto il “drammatico” momento  del cosa mi metto oggi. A noi bastano solo pochi accessori per completare il look.
Seconda cosa, la tuta dona praticamente a tutti, anche perché ne esistono diverse varianti. Essendo un pezzo intero,spesso nella stesso colore e fantasia, allunga la nostra silhouette. Ci sono quelle ampie e realizzate in tessuti morbidi che accarezzano il corpo senza mai dar fastidio e ci sono quelle più aderenti, spesso in pelle, per valorizzare le forme più longilinee e snelle.
Terza cosa, esistono tute adatte ad ogni occasione. Più sportiva e aggressiva quella in denim, dal taglio più maschile e lineare quella per il lavoro, in seta o in pailettes quella più glamour per la sera.
Vediamo come ce la ripropongono per questa stagione le grandi maison:
  Ferragamo, Cacharel, Cerruti, Ferragamo, Chloè. 

Visualizza Jumpsuite

Sonia Rykiel, Lanvin, Kenzo, Ungaro,Jean Paul Gautier.

Visualizza Jumpsuite2

Per chi volesse cedere a questa tentazione fate pure un salto da Zara e con poco avrete in un sol colpo pantaloni, top e gonna e vedrete che questo acquisto si classificherà come la scelta più facile e pratica ma soprattutto glamour, per risolvere i vostri dilemmi mattutini davanti all’armadio.

Ecco ora alcune proposte di Zara a prezzi accessibili, da € 39,90 a 29,90

 

Visualizza zara

HAPPY TRICOT!

 

For a day I’m a Norwegian girl…
Perché NO? IT’S NORWEGIAN TIME!
Colorata, calda, avvolgente, ironica: è la maglia dell’inverno.
Direttamente dalla fredda Norvegia è pronta ad avvolgerci nei giorni più freddi, sciarpe extra lunghe, renne e fiocchi di neve, ampi e comodi maglioni lavorati ai ferri.
Quest’anno l’icona da copiare sarà Babbo Natale!
A dare il LA  a questa sinfonia tutta nordica sono stati Dolce e Gabbana che hanno fatto sfilare in passerella la nuova regina delle nevi:
e da qui in poi molti si sono ispirati a questo stile, e per fortuna per noi mortali, anche gli amati negozi low-cost…vediamo un po’ come fare tutto nostro questo must di stagione:

 

             
               
 
         ZARA

€ 39.95

     


€ 49.95
        ESPRIT   
                                                                           € 49,95 


                MANGO

                       € 29,90

        
       PIMKIE

€ 14,95

€ 9,95

€ 14,95
€ 12,95

                

                                                                                    

                          STRADIVARIUS

€ 9,95

       
Source: photo www.style.it

Scarves Scarves Scarves

Una ne prendi mille ne vuoi, un po’ come le caramelle, una tira l’altra.
Almeno così è per me che non finisco mai di comprarne e che non esco mai di casa senza, che ci sia il sole o che la pioggia imperversi sulla mia testa c’è sempre un posto per una sciarpa nella mia borsa.
Possono essere  portate come una Kefiah, possono essere ampie e avvolgenti, lunghissime da poter essere girate più volte intorno al collo, possono essere in seta dallo stile un po’ bon ton o in jersey, a righe o a tinta unita, con disegni geometrici o con stampe floreali dai colori accattivanti, possono essere ricamate o con le frange…in qualunque forma o colori si presentino riesco sempre e comunque ad arricchire anche l’outfit più banale.
E poi diciamocela tutta è l’accessorio più versatile che esista…non lo sapevate?
È facile…per prima cosa allontaniamoci dall’idea che una sciarpa possa stare solo intorno al nostro collo, fatto?
Bene ora iniziamo a giocare con la nostra CREATIVITA’!
Iniziamo dal modo più classico, intorno al collo, ma con diverse varianti nell’annodarla, ecco una carrellata di foto che fanno al caso nostro:
                           

 Può essere indossato come un velo sulla testa come faceva Audrey Hepburn o come una fascia:
  


Eccola diventare una coloratissima cintura:
o anche annodata come cravatta alla nostra borsa:
Dopo aver visto in quali modi usarli vediamo un pò cosa ci offre il mercato:

Con piccole frange quella di Codello 59,95
 

  
La famosissima scarves “teschiata” di Alexander Mcqueen 170,00

Sciarpa-tubo o snood di Pimkie
9,95
    

            Dai colori autunnali quella di
Topshop
€ 18,00

 
Stampa animalier per Zara 29,95


 

Ecco l’intimo che ti shaping

 

Vi ricordate Bridget Jones e le sue mutandone-guaina  della nonna super stretch per  assottigliare vita e pancia?
Eccole adesso in bella vista nella collezione di LA Perla e di Intimissimi, ovviamente rivisitate in una chiave molto più  sexy e seducente, non rinunciando a pizzo e tulle.
Si tratta della cosi detto intimo shapewear che con i suoi materiali e tessuti high tech, rimodella  le forme femminili,  snellendo la figura e riuscendo quasi a farci perdere una taglia!
Ebbene si donne le Guaine son tornate, ma con loro ci sono pure i reggiseni push up, le culotte-corsetto dalla cuciture piatte che modellano perfettamente la silhouette e delineano i fianchi, e poi sottovesti e body, e collant come quelli di Pierre Mantoux Future che diventano “Magici” con il loro corpino a vita altissima che modella fianchi e busto senza costringere,  donando un gradevole effetto push up al vostro fisico.
Vediamole un po’queste magiche meraviglie dell’intimo, un pò per tutte le tasche:

 

          YAMAMAY
                   Reggiseno 29,90

     Slip a vita alta 16,90
  
INTIMISSIMI
Body € 29,90
Sottoveste € 39,90
  
LA PERLA
in vendita da primavera
                                

PIERRE MANTOUX
    Collant con corpino

                                                

Source: photo www.intimissimi.com, www.laperla.com, www.yamamay.com

Arrivano le stringate

Anche se per le strade non si respira ancora (soprattutto qui a Catania dove durante il giorno le temperature sono ancora miti), nei negozi invece c’è già aria di Natale…iniziano a farsi spazio decorazioni, renne e alberelli, ed io ieri non ho davvero potuto resistere e ho già comprato qualche nuovo addobbo per la casa.

Durante il tour per le strada di Catania con la mia dolce metà, lo shopping è continuato e non mi sono limitata solo alla casa…e ho comprato pure un nuovo paio di scarpe, perchè come si dice mmm le scarpe non bastanooooooooo maiiiiiii!
Ho finalmente preso un paio di derby basse, stringate, di camoscio,  le classiche scarpe da ufficio maschili rivisitate in chiave molto femminile che cercavo da un pò. 
Perchè siamo sincere, a tutte piace svettare sopra un bel tacco 12 ma a fine giornate sono le nostre pantofole comode e morbidose che sognamo e desideriamo.
Ecco allora che la moda viene in nostro soccorso proponendoci comodità in simbiosi con glamour e perchè no seduzione, con mille modelli di brogue shoes realizzate in pelle con rifiniture in camoscio o vernice, con i colori tipicamente invernali come il nero e il marrone o con colori più eccentrici come il turchese e il rosso rubino.

Anche se inizialmente ero perplessa ho dovuto ricredermi nell’istante stesso in cui le ho calzate.
Indecisa sul colore grigio o beige, alla fine ho puntato sul colore più neutro e  facilmente abbinabile, spero di farvele vedere presto indossate per ora posto solo una foto.

Ora iniziera il gioco dell’accoppiamento, vediamo un pò che consigli ci danno le icone di stile più famose:
eccole in argento indosso alla sempre chic Oliva Palermo in questa outfit estivo con gonnellina bianca e tee a strisce:

Eccole poi ai piedi di Diane Kruger e Ashley Olsen abbinate ai classici leggins neri:

Oppure  abbinati con i  jeans come fa Jessica Alba:

e voi sarete tentate da questa  tendenza androgina?

Source: photo www.vogue.it, www.polyvore.com


©2019 The colours of my closet. Web design: Ideology Creative Studio | Privacy