Tag: cappotto

Fur coat colorato

Quest’inverno datevi un tono…di colore. Anche più di uno! Soprattutto in fatto di pellicce.

La tendenza arriva direttamente dalle passerelle a dove hanno sfilato fur coats pop, grafici e multicolor. Vere e proprie iniezioni vitaminiche tra motivi intarsiati, effetti zig zag e sfumature degradé, sono una valida alternativa young & cool alle più classiche pellicce della mamma e della nonna.

Continua a leggere

La Redoute, un intero outfit con i saldi

laredoute_outfit_blogger_italia

Non ricordavo un inverno così freddo da un po’ di anni qui in Sicilia, e il cappotto in questi casi è davvero il nostro alleato più importante.

Ne ho fatti entrare diversi di nuovi nell’armadio, ma sicuramente il più caldo è questo modello grigio preso su La Redoute.

Avevo sentito parlare  positivamente di questo e-commerce e non ho perso tempo a cercare il loro sito e a dare una occhiata alla loro vetrina.

Il sito raccoglie davvero il meglio della moda francese e non solo, con una scelta di capi dalla linee pulite e molto glamour.

Un  negozio per uomo, donna e bambino dove puoi trovare capi d’abbigliamento alla moda a prezzi convenienti, prestigiosi marchi come Patrizia Pepe, Clarks, Nike, ma anche tanti brand meno conosciuti qui in Italia ma molto forti nel mercato francese. Interessante anche la sezione casa per chi come me è in fissa per l’arredamento e il design.

In questi scatti indosso un total look firmato La Redoute.

ll cappotto è firmato Castaluna, brand noto per valorizzare anche le donne più curvy. Un brand per donne dinamiche e costantemente alla ricerca di nuovi capi in linea col proprio stile e gusto.

Ho scelto questo cappotto per la sua linea morbida, per la calda lana e anche perchè non avevo un cappotto con questa linea a vestaglia, così confortevole, da avvolgere al mio corpo in questi giorni freddi. La cintura è un elemento che ti permette di sagomare il cappotto attorno a te senza però costringerti in una forma troppo rigida. Mi piace sia portato aperto, quando il sole fa capolino e riscalda, che semplicemente abbottonato. Il tessuto è davvero morbido e mi ha conquistata al primo contatto.

Anche la blusa è firmata Castaluna. Ho una vera passione per i fiocchi nelle camicie, questo poi è in velluto nero, un trend di stagione davvero forte. Il bianco e nero poi non stanca mai, soprattutto in una stampa geometrica. Un capo che sicuramente userò molto anche in primavera.

Il velluto viene ripreso anche negli stivaletti, una vera chicca. Li ho scovati per caso, e li ho messi nel carrello proprio all’ultimo. Alle volte anche io abbandonato le amate sneakers ma scelgo sempre tacchi comodi, perchè io “al per essere belli un poco si deve soffrire ” non ci ho mai voluto credere.

Ecco quindi una scarpa femminile, con un po’ di altezza ma comunque davvero comoda. Il velluto poi ha davvero il suo fascino e quest’anno ha conquistato una buona fetta del mio armadio. Il brand è R Studio, e se vi interessa li trovate anche in grigio, basta cliccare qui:

Sul sito poi sono iniziati gli sconti, tutti e tre i capi sono in saldo al 40% e in più oggi trovate un ulteriore sconto del 10%!

Ma ecco tutte le foto di questo outfit firmato La Redoute, realizzate dalla bravissima Ornella Romeo.

 

Cappotto Castaluna  Blusa Castaluna  Stivaletti R Studio

castaluna_cappotto_grigio

neubau_occhiali_sole_raffaellacatania

Laredoute_raffaellacatania_blogger_outfit

laredoute_blogger_raffaellacatania_outfit_inverno

laredoute_cappotti_grigio_inverno_outfit

laredoute_cappotto_curvy_sconti

laredoute_cappotto_vestaglia_grigio_castaluna

laredoute_castaluna_cappotto_curvy

laredoute_raffaella_catania_fashion_blogger_sicilia

laredoute_scarpe_velluto_stivaletti

laredoute_stivaletti_velvet_invernali

Tricot Vibes

desigual_tricotvibes_capotto_verde_inverno

Forse una foglia gialla non fa autunno, ma un cappotto nuovo nell’armadio decisamente si.

Ci sono ricordi della nostra infanzia, così indelebili, che sono divenuti come passaggi obbligati anche degli anni successivi. Per me essere avvolta da un caldo capotto di tricot da piccola significava l’arrivo della stagione fredda. Ricordo ancora le mani di nonno che mi aiutava a chiuderlo quando veniva a prendermi dall’asilo. Ricordo con la precisione il bavero del colletto e le maniche e quella sensazione di calore e confort nel momento in cui ne venivo avvolta.

Il mio preferito era verde smeraldo e quando pioveva era abbinato ai più classici stivaletti da pioggia di gomma: “non prendere le pozzanghere, che mi bagni” mi diceva nonno, ma per me significava l’esatto contrario, una sfida a bagnarlo di proposito.

Di tempo ne è passato, è quella mani non ci sono più, ma siamo a Novembre e un nuovo cappotto mi avvolge, l’autunno è davvero arrivato anche qui in Sicilia.

Quest’anno ho onorato il mio preferito dell’infanzia e ne ho scelto uno verde smeraldo. Un vero cappotto tricot, in cui i fili di lana grossi si intrecciano ad altri, di sfumature diverse. La linea è semplice e pulita, con un colletto un po’ bon ton. Un capo facile da indossare anche fuori dagli schemi dei classici cappotti neri. In fondo è proprio in inverno che si è più bisogno di colore, dell’energia del colore, per rallegrarci anche quando il cielo non è di quel blu che ci piace tanto.

Questo capo fa parte della nuova linea di cappotti firmata Desigual, un brand che non ha mai limitato l’uso del colore alla sola stagione estiva, ma che anzi del colore e della fantasia ne ha fatto una bandiera per ogni sua collezione.

Per questi scatti ho scelto un look davvero semplice e comodo per un giro per negozi in centro, ma sono certa che questo nuovo cappotto saprà accompagnarmi per tutta la stagione abbinandosi con facilità a molti miei capi. E voi che ne pensate? Come lo avreste abbinato?

#MyDesigual #Tricotvibes

Ph: Giada Pappalardo

desigual_blogger_sicilia_catania_outfit

desigual_capi_invernali_2016_outfit

desigual_cappotto_lana_tricotvibes

desigual_cappottino_verde_blogger

desigual_cappotto_lana_verde

desigual_cappottino_inverno_2016_tricotvibes

desigual_cappotto_tricot_lana_verde_inverno

desigual_inverno_collezione_2016_catania

desigual_raffaellacatania_blogger

desigual_tricotvibes_blogger_raffaellacatania

desigual_tricotvibes_outfit_invernale

desigual_tricotvibes_raffaellacatania_blogger

Un giorno in bicicletta

Image and video hosting by TinyPic

La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano: essa riduce al minimo il contatto con la terra, e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare. (Mauro Parrini)

Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per la razza umana ci sia ancora speranza. (Herbert George Wells)

Niente è paragonabile al semplice piacere di un giro in bicicletta. (John Fitzgerald Kennedy)

Un giro in bicicletta è una fuga dalla tristezza. (James E. Starrs)

Due amanti in bicicletta non attraversano la città, la trapassano come una nuvola, su pedali di vento. (Didier Tronchet).

Poeti e uomini illustri ne hanno fatto un vero e proprio elogio, passano gli anni ma la bicicletta sembra non passare mai di moda. Da piccoli è uno dei regali più desiderati, la mia prima la trovai il 25 Dicembre di alcune lune fa sotto l’albero, era blu e ovviamente aveva le rotelle per imparare a usarla.

E’ strano pensare che la bicicletta e il veicolo a motore sono stati inventati dalla stessa generazione, ma  per certi versi sono i simboli di due opposti modi di usare il progresso moderno.

Sarà che noi gente del sud andiamo lenti e siamo dei gran pigroni ma è molto raro vedere qualcuno usarla per muoversi in città, al contrario del nord italia e nord europa in genere, in cui andare in bici è la norma e le piste ciclabili sono delle necessità.

La bici è romantica, porta con sè un allure vintage irresistibile, fa bene alla salute e alla forma fisica regalando gambe da invidiare. Non inquina, secondo alcuni studi rende più felici, e chi c’è pure chi pensa che chi vada in bici sia più affascinante, intelligente, ecologista, altruista e  generoso. Insomma, pare sia il cicilista il partner ideale.

In questi scatti indosso un total look Yes Miss della nuova collezione autunno/inverno 2014, Occhiali Moschino Vintage, Bicicletta thanks to Ibridi

Pictures: Thanks to Glam Photo Mix

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Bianco e nero firmato Danivè

IMG_3037
Oggi vi mostro delle foto scattate qualche giorno fa, da sfondo il bellissimo barocco siciliano della mia città, protagonista un total look Danivè.

Bianco, nero e grigio si fondono alla perfezione, gonna in pizzo nero macramè di lana  che mostra la sua trama grazie ad un pannello di morbida viscosa grigia.
Una casacca grigia che riprende il ricamo della gonna e poi lui, il cappotto, bianco e nero effetto degrade e bottoni a forma di fiore.
Un capo spalla che non passa di certo inosservato, elegante ma allo stesso tempo non banale, comodo anche se presenta una vestibilità  sagomata, insomma l’ho adorato dalla prima volta che ho sfogliato il lookbook Danivè autunno/inverno.
Per sfidare i sanpietrini di pietra lavica del centro storico ma guadagnare comunque qualche centimetro di altezza, ho scelto le comode zeppe delle mie nuove Cinti.

Che ne pensate? Vi consiglio di seguire la pagina Facebook di Danivè, presto nuove promozioni e sorprese per voi…

IMG_2993

IMG_3003

IMG_3042

IMG_3025

IMG_3011  IMG_3018

IMG_3023

IMG_2976

Trend in the closet//Cappotto nuovo? Sicuramente Swiss Chriss

thecoloursofmycloset_swisschirss


Il freddo e il brutto tempo stanno investendo l’Italia, cappotti e capispalla super caldi e coprenti diventano i nostri compagni di viaggio durante tutto l’arco della giornata, e come le braccia della mamma quando eravamo piccoli, ci proteggono e ci tengono al caldo.

Il cappotto insieme agli stivali, in inverno, sono i due acquisti a cui dedico più attenzione e cura e ai quali, per certi versi, non bado a spese. Sono quelli che amo definire, piccoli investimenti di stagione.

Inutile fare acquisti compulsivi nei low cost, per ritrovarmi con un cappottino infeltrito che dopo 1 mese non mi soddisfa più.
E come mi ha sempre insegnato la  mamma, meglio spendere qualcosa in più adesso per ritrovarsi per un bel pò di tempo un buon capo di ottima fattura,  nell’armadio.

Sono tanti i brand che nel settore propongo capi di qualità, oggi però vi parlo della collezione Swiss Chriss, che mi ha davvero colpita e conquistata.

La nuova collezione di Swiss Chriss ha una forma naturale ed avvolgente. Il tessuto speciale termo-confortante di nuova concezione, con cui sono realizzati i capi, dona elasticità e protezione termica ai capi esaltandone l’estetica e la praticità.

Giacche dalla linea senza tempo, in cui le distanze tra stile urbano, sportivo e formale sembrano annullarsi per trovare sintesi in modelli unici. Il cappuccio, di solito elemento sportivo, si fonde alla perfezione anche su cappottini dalla linea più chic.

Avvolgenti e calde, estremamente confortevoli quando indossate, la collezione propone sia giacche che cappotti.

Importante ricordare, quando si parla di Swiss Chriss è che i capi sono realizzati con materiali naturali, fibre naturali che donano protezione, morbidezza e calore.
I colori di questa collezione sono fortemente legati alla stagione, marrone, verde, mattone e le tonalità più classiche del grigio e del blu, senza dimenticare un tocco di rosso.

Sotto una carrellata di foto con alcuni dei modelli più belli, secondo me. Curiosa di conoscere il vostro giudizio.

LB swiss AI12.13 STAMPA esec.indd
 thecoloursofmycloset_swisschirss_1
 thecoloursofmycloset_swisschirss_2
 thecoloursofmycloset_swisschirss_3
 thecoloursofmycloset_swisschirss_4
 thecoloursofmycloset_swisschirss_5
 LB swiss AI12.13 STAMPA esec.indd
LB swiss AI12.13 STAMPA esec.indd
  • 1
  • 2

©2019 The colours of my closet. Web design: Ideology Creative Studio | Privacy