Lo sposo, il giusto dress code

sposo_uomo_dress

Il matrimonio è una delle celebrazioni in cui il protocollo è più presente: durante la cerimonia, in macchina, nelle maniere, sui tavoli, ecc. Nemmeno l’uomo  e tutto ciò che lo circonda, scappa da esso, per cui bisogna conoscere le regole per essere lo sposo perfetto.

Nel momento della scelta del vestito che indosserà  il giorno del suo matrimonio, deve tener presente l’ora e la stagione in cui verrà celebrato l’evento. Per l’inverno e l’autunno si utilizzano stoffe più forti come la lana; mentre per la primavera e l’estate i tessuti più adatti sono il cotone e il lino.

Inoltre si devono conoscere gli svariati tipi di vestito che possono essere utilizzati nelle cerimonie, siano esse religiose o di carattere civile. Stiamo parlando del Tight, il Frac ed il Vestito Scuro. Nel caso in cui lo sposo appartenga ad un settore della milizia, può sempre usare il vestito di gala militare per il suo matrimonio.

Il Tight è la scelta più adatta per questo giorno. È costituito da una giacca corta d’avanti e leggermente curva dietro che finisce in una lunga falda. Ha una abbottonatura costituita da un solo bottone a mo’ di gemello. La camicia è rigorosamente bianca e la cravatta solitamente è grigio argento con nodo semplice, ma possono essere ammessi diversi colori. Il gilet può essere incrociato o semplice in  nero oppure in qualche altro colore. Infine, il pantalone deve essere a righe verticali, sui toni del grigio e nero e sempre sorretto da bretelle.

Se la cerimonia è di sera, il vestito più adatto è il Frac. La cravatta in seta dal laccio bianco è la caratteristica più saliente di questo capo. La giacca deve essere nera, rifinita con delle larghe falde e i pantaloni, neri lisci.

La scelta più sicura per gli sposi in generale, è il vestito comune, composto da giacca, pantalone e gilet e di cui i colori più adatti sono il blu notte ed il grigio scuro. È il capo che può subire più variazioni giacché non è sottoposto ad un protocollo più esigente. Lo smoking non è adatto per le cerimonie religiose. Si tratta di un capo che si accetta soltanto negli eventi serali e di carattere sociale.

Contrariamente a quanto pensa la maggioranza, nei matrimoni è lo sposo chi ne determina il galateo. Da lui dipende il protocollo della madrina, del padrino e dei testimoni. Ad esempio, se lo sposo si caratterizza per il Tight, i testimoni dovranno portare anch’essi il Tight, ma col panciotto in un colore diverso.

E se lui non potrà accompagnarvi a scegliere il vostro “wedding dress”, voi care amiche, potrete di certo fare da consigliere al vostro lui e mettere in pratica queste semplici ma fondamentali regole!

Auguri!!!!

LM

sposp-uomo

 

Il bouquet

bouquet_sposa_lucamelilli

Ancora mercoledì, ancora una pillola…di wedding!

Oggi massima attenzione verso un accessorio importantissimo, oserei dire l’accessorio della sposa per antonomasia: il bouquet.

Il “mazzetto” normalmente conosciuto come bouquet, è il complemento per eccellenza di ogni sposa. È di vitale importanza sceglierne uno perfetto, che non opacizzi il vostro vestito né sminuisca voi, ma  che nello stesso tempo dia un tocco chic e sia molto elegante. Con quest’accessorio potrete dar libero sfogo alla vostra immaginazione giacché vi permetterà di giocare coi colori e le forme. Di seguito vi mostrerò i miei bouquet preferiti ed alcuni trucchi affinché possiate trovare il bouquet  perfetto per ciascuna di voi.

La scelta del “mazzetto” da sposa vi divertirà parecchio, non soltanto nel momento della scelta, ma anche il giorno del vostro matrimonio dato che esistono diversi giochi per il famoso “lancio del bouquet” che faranno sentire molto fortunata l’invitata che riuscirà ad acchiapparlo facendole così ricoprire un ruolo fondamentale. La cosa migliore è sceglierlo dopo aver stabilito il tema della festa o, per lo meno, i colori che userete, così potrete abbinare il tutto. Inoltre è fondamentale che vi facciate consigliare bene per la scelta delle dimensioni che meglio si addicano alla vostra figura.

Sicuramente farete un’ottima scelta abbinando diversi tipi di fiori. Non necessariamente devono essere rose. Anzi. Ultimamente vanno molto di moda i fiori selvatici e la combinazione di questi con dei rami e pistilli non precisamente naturali anche se, nel caso riusciste a trovarli , sicuramente di grande effetto.

I fiori sono senza dubbio il particolare che dà colore e allegria alle feste e, soprattutto ad un matrimonio. Costituiscono un elemento tradizionale che accompagna ogni dettaglio. Ogni sposa è un mondo a sè, e per questo dovrete prestare un’attenzione particolare nella scelta di tutti i vostri complementi e accessori… in particolar modo il bouquet!

Pronte a lanciarlo? Chi sarà la fortunata? A chi passerete il “testimone”? Enjoy yourself

LM
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

 

Invitate in tinta…unita!

Sex and the City

Puntuale…o quasi, come ogni mercoledì la mia rubrica “pillole di wedding” all’interno di questo fantastico blog. Questa settimana, però, metterò da parte l’indiscussa protagonista della nozze, La Sposa, per rivolgermi alle invitate!

Non avrei potuto scegliere una foto migliore per rappresentare al meglio ciò che vi racconterò oggi. Da quando ho visto Sex and the City il film, sono fan dei look monocolore per le invitate. Il fatto che le tre damigelle di Carrie portino il loro bouquet di fiori a tono col vestito mi sembra incredibile, ma l’assoluta semplicità e, nello stesso tempo, la perfetta riuscita dei loro abiti monocromatici, mi fa impazzire!

E proprio le protagoniste di questa storia, eterne icone dello stile per tutte voi, sono fedelissime a questo tipo di look come, d’altro canto, hanno dimostrato in svariate occasioni nei diversi film, sia per quanto riguarda i momenti più eleganti, che per occasioni un po’ meno formali, utilizzando modelli più appariscenti.

E non solo quello. Anche nella loro vita reale, si sono anche fatte vedere indossando modelli di questo tipo che risultano essere altrettanto cool.

Uno degli esempi chiave affinché possiate osare, è il sempre vincente stile di Lupita Nyong’o, che solitamente raggiunge i suoi “red carpet” indossando degli eccezionali modelli monocromatici che sono sempre e comunque un successo. Abiti lunghi e semplici che saranno un sicuro schianto per i matrimoni serali.

Inoltre l’attrice, non soltanto segue questa regola per i grandi eventi, ma continua sulla stessa scia in occasioni meno impegnative, indossando dei vestiti o degli abbinamenti che tanto le donano e sui quali potete ispirarvi per le cerimonie diurne. Come vedete, qualsiasi disegno in chiave monocolore, conferisce quel tocco di classe e stile che tutte quante desiderate per essere meravigliose in ogni occasione.

Potrete optare per le tonalità neutre come i colori pastello o nudes, colori classici come il blu o i rossi intensi… potete osare e lanciarvi  verso le tonalità fluo ed i disegni più spinti, che sono tanto di moda in questa nuova stagione. Se inoltre volete essere originali, un’idea stupenda è mirare alla tuta, un capo decisamente attuale, che tanto dona ed è ancor più azzeccata per un look da invitata ad un matrimonio.

Potete accompagnarla con accessori in color oro e argento, che stanno bene con tutto e vi daranno quella marcia in più in quanto ad eleganza. Non vi occorrerà null’altro né tanto meno avrete bisogno di evidenziar la vostra tuta cercando di abbinarla ad altri colori. Scommettete su di essa e… osate con un look monocolore! Perchè la sposa rimanga sempre protagonista ma le amiche possano fare la vera differenza.

Non vi resta che aspettare l’invito alle nozze…
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Tante idee per realizzare un menù di nozze originale

Image and video hosting by TinyPic
La presentazione del menù in un matrimonio rappresenta un’ottima opportunità per mostrare lo stile che abbiamo dato all’evento e per dare una marcia in più alla decorazione.Come vi suggerisco spesso, è sempre meglio conferire coerenza a tutti gli elementi celebrativi e, seguendo una tematica concreta o semplicente una linearità nello stile, tutti i dettagli dovrebbero essere relazionati tra essi.Uno dei dettagli più importanti e salienti è proprio la presentazione del menù. In primo luogo, la classica minuta cartacea continua ad essere una delle scelte più comuni. Solitamente si segue lo stesso stile delle partecipazioni e del resto dei dettagli in carta, e se ne fa una per ogni invitato.Per questo tipo di presentazione ci sono migliaia di possibilità, soprattutto per la varietà tipografica, i colori, e gli stili di cui disponiamo.Inoltre, sarà di vitale importanza anche la maniera in cui verranno da noi disposte, influirà anche il modo in cui saranno sistemate, potendo solo collocarle sul piatto di ogni invitato, nel porta tovaglioli, nella coppa o arricchite da una decorazione floreale o da altri oggetti.

Ma quest’idea della minuta individuale tende ad essere sostituita da un unico menù su ogni tavolo. Così facendo, otteniamo una diminuzione nei costi e, nel frattempo, diamo una mano all’ ambiente. Ci sono centinaia di opzioni anche per questo tipo di presentazione: tavolette in legno, delle cornici o degli specchi su ogni tavolo che prendono parte nella decorazione.

Un’altra maniera di farlo è quella di realizzare un cartellone da mettere fuori dal ristorante o all’ingresso dello stesso, affinchè tutti gli invitati possano vederlo. Le opzioni sono simili a quelle precedenti ma proposte su scala maggiore.

Questo tipo di presentazione è davvero fantastica come elemento decorativo e, soprattutto da utilizzare all’aperto. Esistono tante possibilità per le quali, quanta più inventiva riusciremo ad avere, migliore sarà il risultato.

Per ultimo, le proposte più originali vengono con le stampe su stoffa. Sotto forma di menù individuale o per ogni singolo tavolo, ma stampando i menù sugli elementi decorativi o sull’etichetta delle bottiglie.

La presentazione più originale l’ho vista stampata sulla tovaglia da tavola, affinchè tutti gli invitati possano vederla, anche se non del tutto funzionale, giacchè viene un po’ nascosta dalle stoviglie…

Un’altra idea è quella di stampare il menú sui tovaglioli o di creare dei piccoli sacchetti individuali a mo’ di portaposate. Si possono pure proporre delle tovaglie da tavola individuali da mettere sotto i piatti, col menù stampato a tono con la decorazione del tavolo.

Le opzioni sono tante quante la vostra immaginazione lo permetta. La cosa più importante è che la presentazione sia di vostro gradimento e si integri al resto della decorazione.

Ancora una pillola da buttar giù, senza zucchero però…

Pillola dopo pillola vi sentirete sempre più “forti” per poter affrontare al meglio ed in maniera originale il vostro giorno più bello.
Alla prossima
LM

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Ti sposo in tutte le lingue del mondo

Image and video hosting by TinyPic
La diversità culturale al mondo è vasta e altamente poliedrica, ma esiste una tradizione che fa da ponte tra di esse ed è la cerimonia del matrimonio. È davvero interessante conoscere ognuna delle sue leggi, costumi, abiti, rituali ed ogni dettaglio che fa si che queste celebrazioni siano alquanto sorprendenti ed incantevoli.

Oggi voglio invitarvi a conoscerne alcune di esse.

Una delle caratteristiche più significative dei matrimoni tedeschi, è la celebrazione conosciuta come Polterabend, la quale può avere luogo un giorno prima della celebrazione stessa e, in occasioni, anche una settimana prima. Si tratta di rompere delle vecchie stoviglie, che vengono scaraventate a terra dai familiari, amici e da coloro che vogliano augurare buona fortuna agli sposi, i cui pezzi verranno successivamente raccolti dagli stessi. Dopo aver rotto e raccolto tutti i pezzi, del cibo e delle bevande addirittura le danze, attendono tutti gli invitati. Il giorno della cerimonia, si sistema un tronco e, con l’aiuto di una sega, gli sposi devono tagliarlo a metá. Ciò simboleggia il primo ostacolo contro il quale hanno dovuto fare i conti come coppia.

Il matrimonio messicano ci ricorda il colore e l’allegria. Ció si deve alla combinazione di culture religiose come quella spagnola con altre che si allacciano a quelle dei tempi degli Aztechi. In uno di questi rituali, i genitori accompagnano il figlio all’altare dopo la preghiera insieme. Un’altra parte importante è “el cuscino da ginocchio ed il laccio”, che è un cuscino speciale che offre loro la damigella d’onore. Nel corso della cerimonia la coppia passa la maggior parte del tempo su di esso. Il laccio è un grande rosario o nastro bianco che si colloca a forma di otto attorno al collo degli sposi, o attorno ai polsi. Simboleggia l’unione ed il vincolo indivisibile.

Una delle più diffuse cerimonie cattoliche è quella di mettere alla presenza della sposa 13 monete d’oro che sono state precedentemente  benedette. Di solito queste monete hanno fatto parte della famiglia per generazioni e si tramandano di matrimonio in matrimonio.

I matrimoni Ebrei sono pieni di riti, tutti quanti importantissimi per la cultura. Hanno luogo in una Sinagoga, sotto un palio (dosel situato sopra due aste lunghe), il rabbino benedice gli sposi ed il vino e tutti e tre ne bevono. Pero loro il matrimonio è un ideale ed un dovere, anche se attualmente, le cose non sono così rigide. Dopo di ció, lo sposo colloca l’anello alla sposa mentre pronuncia delle parole e, reciprocamente, lei fa la stessa cosa. Come in un contratto, si firma e si legge il documento matrimoniale nel quale sono presenti gli obblighi del matrimonio. Coperti dallo stesso manto, ascoltano le orazioni e lo sposo rompe un bicchiere con una pestata.

Se qualcosa predomina nei matrimoni cinesi, questo è il colore rosso, simbolo di amore e prosperità, anche se attualmente il bianco ha preso il sopravvento dovuto all’ influenza della cultura occidentale. La procedura di matrimonio é molto lunga ed inizia con la messa in scena di un intermediario tra le famiglie che porterá loro le pratiche. I genitori dello sposo devono portare i regali ai genitori della sposa e, fatto questo ottengo dei dati sulla nascina di lei per decidere su base astrologica se l’unione sarà prospera e viabile.

Il giorno dell’unione, la sposa si prepara circondata dalle amiche piú intime, a sentire i lamenti della famiglia che soffrirà della perdita della figlia nel momento della sua partenza. Si aggiusta i capelli come in segno di maturità, in mezzo a dei rituali di buona fortuna. Una volta celebrata la cerimonia, agli sposi si fa un dono in denaro, che rare volte al di sotto dei cento euro.

Nei matrimoni musulmani, l’uomo prende l’iniziativa. Quando ad un musulmano piace una donna, direttamente la chiede in matrimonio. Se la donna accetta, lui dovrà chiedere la sua mano alla famiglia e si stabilisce così la dote ed il Walli. La dote è il regalo che il fidanzato fa alla fidanzata, dipendendo dalle sue finanze e sarà qualcosa di materiale come gioielli, una rosa o un poema. Il Walli è il guardiano della fidanzata che può essere un suo parente. La coppia deve presentarsi con tre testimoni di fronte allo Sceicco (un sorta di magistrato islamico) per stendere il contratto matrimoniale, momento dopo il quale, la coppia è legalmente unita anche se ancora dovrà portarsi avanti la celebrazione che, normalmente ha luogo una o due settimane dopo. La cerimonia si celebra in una moschea e dev’essere molto semplice per via delle abitudini islamiche. All’inizio della cerimonia, il fidanzato ed il Walli si prendono per mano e lo Sceicco parla del matrimonio. Si recita la Sura Al Fatiha che apre il Corano e sono già sposati. Nella celebrazione non possono mancare latte e datteri. Gli sposi usano portare il bianco e le donne portano una abāya che puó essere di diversi colori.

Culture diverse, rituali che magari non ci appartengono ma credo non ci sia cosa più bella che sapere che i nostri “vicini di casa” abbiano usi e costumi completamente diversi dai nostri ma pieni d’amore e di rispetto, così come accade nella nostra cultura. Ecco cosa accomuna più di tutti i popoli del mondo.

Al prossimo viaggio…ehm…alla prossima pillola!

LM
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Venghino, Siori venghino!

Image and video hosting by TinyPic
Un po’ di tempo fa, navigando per il web, mi sono imbattuto in una sequenza di foto così bella e piena di ispirazione che avrebbe potuto darmi tante  idee “sui generis”  per un matrimonio. Una sessione a tema e con una quantità di idee per qualsiasi tipo di festa. Con una decorazione curata, ragionata e ben organizzata, la sessione era ispirata al circo e gli sposi avevano l’idea chiara già dall’inizio: il carnevale dell’amore!

La sorpresa fu  pure maggiore quando scoprii che quella bella sessione era stata fotografata da Oliviero Toscani! Chiaramente Toscani non si è limitato alla sessione pre-nozze ma aveva inoltre immortalato il matrimonio di questa coppia di “coraggiosi.”  Quindi, venghino siori venghino,  questo matrimonio carnevalesco è  degno di essere una delle feste originali più belle!

Questo bel matrimonio carnevalesco ha avuto una varietà di dettagli handmade concepiti dagli stessi sposi che, oltre che divertenti, sono stati molto creativi! Sacchettini di riso personalizzati; crema per le mani creata dalla sorella della sposa; un photobooth ricco di elementi; bamboline del matrimonio uguali agli sposi… Da questo matrimonio circense possiamo davvero ricavare molte idee! Siete d’accordo?

Dato che il tema “carnevalesco”  è molto divertente, perché non utliizzarlo per il matrimonio, quindi?  Partiamo proprio dal  PhotoBooth che,  potremmo costruire  con uno scaffale da magazzino e con tanto di cartone sagomato  per ricreare uno scenario circense che possa  far divertire gli invitati scattando foto. Seguendo i colori identificativi del matrimonio, potremmo abbinarlo ad  un “ tavolo dei dolciumi” che sarà sicuramente d’ impatto.
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Potremmo, piuttosto che i soliti oggettini, creare un cadeau appositamente per i nostri invitati. Ad esempio , per le ragazze  crema per le mani creata da voi (su internet troverete un’infinità di ricette) e per i ragazzi magari un olio dopobarba profumato . La cosa divertente sarà  creare le cassettine per le creme… Potreste, voi e le vostre testimoni, munirvi di utensili ed un paio di pistole per la colla e dare sfogo a tutta la vostra fantasia; ricordate, però,  di personalizzare il tutto con lo stesso timbro o logo creato per gli inviti, così da averne un vero e proprio coordinato!

Un’idea originale sarebbe quella di abolire totalmente i classici “pupazzetti” per la torta e di crearne una coppia in stile caricatura, che vi rappresenti puntando magari ad una vostra caratteristica fisica. Vi assicuro che il momento del taglio della torta con tanto di foto, sarà davvero divertente.

Un’altra chicca che potrebbe caratterizzare il vostro “circo” potrebbe essere il tavolo delle firme o più conosciuto come l’angolo del guest-book.

Piuttosto che “accontentarci” del classico tavolo potremmo crearne uno noi, ad esempio ispirandoci al gioco del “Jenga”. Tanti piccoli tasselli che uniti nel modo giusto creerebbero un angolo davvero originale. Scommetto che sarete tutte già su google per cercare questo gioco. Tutti lo conosciamo ma nessuno sa come si chiami esattamente. Ho indovinato?
Image and video hosting by TinyPic
La verità è che, chi sceglie un matrimonio del genere deve assolutamente essere affascinato dalla manualità. La soddisfazione di creare qualcosa di bello che ci identifichi, ma anche i momenti di divertimento e di immedesimazione  durante la creazione dell’intera decorazione. Oltre al ricordo del vostro giorno più bello, ricorderete anche tutto il “dietro le quinte”, e capirete che senza sorelle, fratelli, amici ed amiche,  non avreste saputo come fare! Dunque, oltre ad una buona dose di originalità e creatività, il vostro matrimonio sarà caratterizzato da complicità, entusiasmo e tanto tanto affetto.

Cosa ne pensate, dunque, di questo  matrimonio circense? E’ di ispirazione per il vostro matrimonio? Vi piacerebbe organizzare una festa di questo tipo? Una cosa posso già assicurarvela:  il risultato sarebbe indimenticabile!

Alla prossima pillola…

LM
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic


©2019 The colours of my closet. Web design: Ideology Creative Studio | Privacy