California, cosa fare prima della partenza!

luglio 25, 2018 — Leave a comment

california-cosa-fare-prima-della-partenza

Ogni anno la stessa storia, quando si tratta di organizzare le vacanze estive fisso il mio mappamondo per ore. Ogni anno lo stesso istinto di chiudere gli occhi e puntare il dito, perchè il mondo è tutto bello, ogni luogo ha molto da offrire, perchè viaggio è scoperta, confronto e conoscenza.

Questa estate ha vinto la California e sarà la meta della mie vacanze estive, un on the road tra i più bei parchi nazionali e le città più importanti, con tappa anche in Nevada nella città del divertimento che non dorme mai, Las Vegas e in Arizona.

Cosa fare e come organizzare un viaggio negli USA?

Ecco un piccolo vademecum su come ho organizzato il mio viaggio, i documenti, l’esta,  l’assicurazione e tutto quello che serve sapere.

Iniziamo dal PASSAPORTO.

Sembra scontato ma non lo è, per gli Stati Uniti serve il passaporto elettronico, ovvero del passaporto con microchip inserito frontalmente nella copertina. Dal 1 aprile 2016 i passaporti validi per recarsi negli USA con il Visa Waiver Program sono solo quelli elettronici. Hanno una numerazione a 9 cifre, di cui 2 lettere e 7 numeri (i primi emessi sono della serie AA). Dal 25 maggio 2010 il passaporto elettronico contiene anche le impronte digitali nel microchip, ma per viaggiare con il Visa Waiver Program va bene anche il passaporto elettronico senza impronte, purché non scaduto e che sia valido fino al rientro.

ESTA

Se intendete recarvi negli Stati Uniti per viaggio d’affari o per turismo potete usufruire del Visa Waiver Program, ovvero del viaggio senza visto.

Per usufruire del programma è necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni
  • possedere un biglietto di ritorno.

Per viaggiare con il Visa Waiver Program si deve richiedere un’autorizzazione al viaggio elettronica, l’ ESTA per l’appunto, prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.

L’ESTA è rilasciata online dall’autorità statunitense, previo pagamento di una tassa  di 14 dollari, anche questa pagabile online. La compilazione avviene online accedendo al sito ufficiale: https://esta.cbp.dhs.gov/esta

Requisito obbligatorio per ottenere l’Esta è il possesso del passaporto elettronico, ovvero del passaporto con microchip inserito frontalmente nella copertina.

L’ESTA va richiesto entro 72 ore prima del viaggio e ha una durata di due anni. Portate con voi due copie di questo documento.

Se volete tornare in America, nel corso dei  due anni dall’emissione dell’Esta, potrete riutilizzare la medesima richiesta Stati Uniti, ricordate, però, di modificare la domanda per il viaggio successivo. Riprendete quindi la domanda effettuata per il primo viaggio, modificando solo i capi della nuova sistemazione e il nome dell’hotel che vi ospiterà per questo nuovo viaggio. Lasciate invariate le altri voci che poi di fatto non possono essere modificate. Se non doveste ricordate se la vostra domanda è scaduta o meno, potete utilizzare lo stesso procedimento accedendo al sito ufficiale verificandone l’expiration date.

Parliamo ora di ASSICURAZIONI.

Personalmente ritengo una cosa necessaria pensare ad una assicurazione prima di affrontare un viaggio oltre oceano. Negli USA soprattutto e spese mediche sono estremamente elevate. Prima di partire meglio assicurarsi di essere in possesso di una polizza assicurativa con un adeguato massimale di spese mediche. Ricordate che il pronto soccorso non è gratuito, così come il trasporto in ambulanza.

Prima della partenza – Assicuratevi di avere stipulato una polizza di assicurazione viaggio adatta alle vostre esigenze e al tipo di viaggio che intendete intraprendere.

Durante il viaggio – Portate con voi la polizza di assicurazione riportante il numero di telefono da contattare in caso di emergenza. In questo modo, in caso di bisogno, saranno in grado di aiutarvi al meglio.

Dopo il viaggio – In caso di sinistro ricordatevi di conservare sempre tutti gli scontrini e tutta la documentazione medica.

Esistono molte agenzie assicurative e potete fare tutto online in pochi minuti e stipularla in base alle vostre esigenze. Per scegliere la mia sono andata sul sito assicurazioneviaggio.it che confronto più tipologie di assicurazione e vi consiglia quella migliore alle vostre esigenze come un vestito fatto a posta per voi.

Per il mio viaggio in California ho scelto la polizza Assivia Elite, anche e soprattutto perchè nel nostro viaggio on the road ci muoveremo in macchina.

La Polizza Élite corrisponde al massimo della copertura offerta da Assivia. Dotata di massimali alti, protegge l’assicurato in molti casi: dalla cancellazione del viaggio (fino a € 2000 per persona) al rimborso delle spese mediche (fino ad € 8 milioni per persona) o legali. Il pacchetto comprende una copertura specifica per i viaggiatori che noleggiano un’automobile all’estero.

La Polizza, infatti, prevede il Rimborso della Franchigia di Autonoleggio che viene applicata in caso di incidente stradale, fino a un massimo di 3000 euro. Stipulando la Élite, inoltre, avrete diritto al rimborso della franchigia in caso di furto o danneggiamento della macchina noleggiata.

Il risarcimento della franchigia applicata dalla compagnia di autonoleggio avverrà in caso di:

  • Danni all’automobile causati da incendio;
  • Atti vandalici a discapito della vettura;
  • Furto dell’auto;
  • Rottura di cristalli, gomme, tetto e sottoscocca;
  • Spese di recupero dell’auto (traino) dovute alla sua perdita o a danni.

Assivia è la prima compagnia assicurativa, in tutta Italia, a offrire questo tipo di polizza.

Questo è il primo di una lunga seria di post che racconteranno di questo mio viaggio.

Se volete viverlo live  con me, vi consiglio di seguirmi su instagram qui e facebook qui. Dal 29 Agosto vi porto con me on the road negli USA.

 

assicurazione_per_ viaggio_in_california

 

No Comments

Be the first to start the conversation.

Lascia un commento

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.