Pied poule

La terrazza al decimo piano, un cantiere ancora aperto, il sole che gioca con le nuvole e l’etna e il mare a guardare l’una di fronte all’altro.

Questo lo scenario per scattare qualche foto, prendermi, come sempre, poco sul serio, giocando con lui che, dall’altra parte dell’obiettivo, mi fa ridere ed essere sempre me stessa.

Un outfit dal forte mood anni 60, bianco e nero assoluti protagonisti, un cappotto pied poule Yes!Miss, un brand italiano di cui presto vi parlerò, e un cappello che fa miao.

Piccolo excursus storico: il pied poule è una trama che porta con sè una originale storia linguistica, in termini tecnici il pied de poule si ottiene intrecciando (a coppie fra di loro) quattro fili di colore diverso, in genere bianco e nero, formando una schacchiera i cui riquadri ricordano le impronte lasciate dalla zampa della gallina.

Nata nel XIX secolo in Scozia, dove veniva utilizzata dai pastori come capo di stoffa tessuta in lana, è oggi una delle stampe più usate sia nella moda femminile che in quella maschile.

Vi lascio alla foto…

Cappotto:Yes!Miss Abito:H&M  Scarpe:BH Collana:Nikki Lissoni  Cappello:Romwe Occhiali:ZeroUv

 

 

outfit, pied poule, Yes!Miss



Commenti (10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


©2019 The colours of my closet. Web design: Ideology Creative Studio | Privacy