Trend in the closet // Must have: CAPPA!

 
 

CappaAsos
   
La cappa e’ uno dei “must have” della stagione invernale.
 
 
Molto amata da Cristobel Balenciaga e Yves Saint Lauret, la cappa apparve per la prima volta nell’Alto Medioevo, indossata dai pellegrini. Torno’ in auge nell’Ottocento romantico, e le signore indossavano con gli scaldamani. Agli anni Sessanta risale infine il nuovo boom con le versioni di Andrè Courrèges  e Rudi Gernreich.
 
 
E’ calda, avvolgente e divertente, oltre che decisamente utile!
 
 
Ogni tenace rotolino di ciccia o qualsiasi tipo di gluteo  vengono benignamente celati dal largo petalo creato sui fianchi dal tessuto.
 
 
Versatile e femminile, si puo’ scegliere quella piu’ adatta al proprio mood: classica color cammello in cotone antigoccia, cinturata a fantasia tartan, morbida in maglia oppure ampia e avvolgente in versione doppiopetto.
 
Un capo adatto a tutti i giorni, soprattutto quando si sale e scende continuamente dall’auto. Lunghezza giusta, piu’ pratica di un cappotto, per dare il cambio al piumino. 
 
 
Celebrato dalla ultime passerelle, questo avvolgente capo “salvalinea” vive in questo periodo una nuova giovinezza nella versione corta, scampanata e senza maniche.
 
 
COME SI PORTA?
 
 
– Meglio sceglierla nei toni neutri e abbinarla a jeans o pantaloni skinny, stivali alti e turtleneck.
 
 
– Bene anche con la gonna corta, aderente e a vita alta.
 
 
– Si puo’ coordinare l’orlo con quello di tuniche e abiti a ginocchio.
 
 
– Effetto glam  garantito con lunghi guanti in pelle e cappello a tesa larga.
 
 

CappaAsos1
 

 CappaMarella
 
 
 CappaOvs

Asos, Cappa, Marella, Mus Have



Commenti (7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


©2019 The colours of my closet. Web design: Ideology Creative Studio | Privacy