Sicilian Secrets Tour, alla scoperta della più bella isola del Mediterraneo part II

agosto 21, 2017 — 2 Comments
Pinterest

sicilian_secrets_agrigento_valle_dei _templi_travel_blog

Da una provincia all’altra continua il mio viaggio con Sicilian Secrets. Da un sito archeologico all’altro, arriviamo ad Agrigento e alla sua imponente e magica Valle dei Templi.

Un’area archeologica caratterizzata dall’eccezionale stato di conservazione dei suoi reperti e da una serie di importanti templi dorici del periodo ellenico. Anche questa, come Selinunte, nel 1997 è stata dichiarata dall’Unesco “patrimonio mondiale dell’umanità”.

La Valle si trova su uno dei maggiori complessi archeologici del Mediterraneo, immerso in un paesaggio agricolo di rara bellezza prevalentemente costituito da ulivi centenari e mandorli. Qui sorgeva Akragas, che fu una delle più importanti colonie greche della Sicilia.

Il Tempio della Concordia, (che vedete in foto) è uno dei templi meglio conservati dell’antichità e questo permette di apprezzare appieno la sua eleganza e imponenza. Il fatto che sia giunto integro fino a noi è da attribuire alla sua trasformazione in chiesa nel VI sec. della quale si possono ancora intravedere, all’interno del colonnato, le arcate praticate nell’originario muro della cella del tempio classico.

La Valle è davvero un luogo magico, camminare in mezzo ai suoi reperti e alla natura che lo circonda è un momento davvero unico, ci si sente davvero piccoli davanti a tanta magnificenza, ma allo stesso tempo parte di qualcosa di davvero importante: la nostra storia.

sicilian_secrets_agrigento_valle_dei _templi_raffaellacatania_blogger

 

Dai Greci ai Romani il passo è breve, o almeno di qualche chilometro, quando giungiamo a Piazza Armerina e alla sua Villa Del Casale.

Anche qui siamo davanti ad un sito UNESCO, risalente alla fine del IV sec. d.C. e appartenuta a una potente famiglia romana. La splendida villa imperiale nel cuore romano della Sicilia, in provincia di Enna, è una magnifica dimora rurale, il cui fascino è dovuto soprattutto agli incantevoli mosaici, considerati i più belli e meglio conservati nel loro genere. Frutto di un lavoro certosino fatto di immagini nitide ed emozionanti, impreziosiscono in modo significativo i resti della fastosa residenza.

Un’importante campagna di scavo condotta verso la metà del Novecento portò alla luce 3500 metri quadrati di pavimentazione a mosaico figurativo e in stile geometrico, oltre a colonne, statue, capitelli e monete.
Lo stile di vita del proprietario della casa viene celebrato da questa serie di mosaici pavimentali e parietali e si manifesta, con ricchezza ed eloquenza, in tutti gli ambienti della casa mostrando evidenti influenze stilistiche dall’arte africana, che hanno indotto a pensare alla presenza di maestranze africane tra i lavoratori.

Camminare per le stanze di questa maestosa dimora significa immergersi in un attimo, negli usi e i costumi dei suoi proprietari. Un tesoro che racconta uno spaccato importante di storia che il mondo ci invidia.

sicilian_secrets_villa_romana_del_casale_piazzaarmerina_mosaici

sicilian_secrets_villa_romana_del_casale_piazzaarmerina_mosaico

sicilian_secrets_villa_romana_del_casale_raffaellacatania

sicilian_secrets_villa_romana_del_casale_raffaellacatania_travel_blogger

 

Prima di giungere alla tappa conclusiva del tour, la bella Catania, si passa per l’antica Ibla, centro storico di Ragusa.  In dialetto ragusano il quartiere è anche chiamato Iusu. Per iniziare una piacevole passeggiata alla scoperta di Ibla  partite da Piazza Pola.

Questa piazza è la principale del quartiere ed è qui che si trovano numerosi bar, locali ed uffici comunali. È partendo da questa piazza che potrete andare alla scoperta delle numerose ricchezze di Ibla che si susseguono una dopo l’altra affascinando turisti e non. Lasciandovi la piazza alle spalle, e percorrendo via Orfanotrofio, è possibile ammirare tutta una serie di palazzi nobiliari sia in stile barocco che rinascimentale. Dopo solo pochi passi si trovano i resti della Chiesa di Sant’Agostino un’antica chiesa della quale resta un bellissimo portale in stile gotico, essenziale ed affascinante.

Ritornando in via Orfanotrofio continua la salita e ci si trova a Largo Camerina da dove è possibile prendere via Cabrera e giungere in Piazza Duomo, il cuore del barocco di Ibla. Questa piazza ha una forma irregolare ed è circondata da chiese e palazzi.

La chiesa più bella è senza dubbio quella di San Giorgio che domina l’intera pizza circondata da palazzi quali Palazzo Arezzi, caratterizzato da uno splendido arco sotto il quale passa la strada che conduce all’ex Distretto Militare. La bellezza di questa piazza è indescrivibile ed è oggi sede di numerose manifestazioni civili e religiose. Prima di abbandonare la piazza, nella parte bassa, si trova una deliziosa fontana tra i Palazzi Arezzi e Vaninata costruiti tra la fine dell’800 e l’inizio del 900.

Se potete perdetevi nelle stradine e nei vicoli e godete del buon cibo che i tanti ristoranti e le enoteche propongono. Prima di lasciare tanta bellezza, anche noi abbiamo dedicato del tempo alla degustazione di prodotti tipici, formaggi e salumi buonissimi assolutamente da provare.

E infine Catania, con le sue grandi piazze e larghe strade, con le sue architetture in pietra lavica e con quelle sfumature brunite. Un patrimonio storico e artistico fantastico che, unito alla solarità della gente catanese, rende questa città speciale per ogni visitatore.
sicilian_secrets_catania_duomo_agata_travel_blogger

Tiro le somme di questa esperienza e non posso che ritenermi fortunata di essere nata e di vivere ancora adesso, in una terra così ospitale e ricca di bellezza. Mi piacerebbe che in tutto il mondo la Sicilia fosse sinonimo di cultura e amore. Valorizziamo le nostre risorse, è un patrimonio che va tutelato per noi e le generazioni future.

Ringrazio Sicilia Secrets non solo per l’esperienza ma per l’amore con cui racconta e fa scoprire l’unicità di questa isola.

Non invidio a Dio il paradiso perché sono ben soddisfatto di vivere in Sicilia.
(Federico II di Svevia)

 

sicilian_secrets_ragusa_ibla_centro_storico_raffaelacatania_guida

sicilian_secrets_ragusa_ibla_centro_storico_travel_guida

sicilian_secrets_ragusa_ibla_degustazione_prodotti_tipici

sicilian_secrets_regalo_libro_cucina

ps: Ho ricevuto diversi messaggi su alcuni aspetti più pratici del viaggi. Rispondo anche qui in modo generico.

Gli alberghi in cui abbiamo pernottato sono puliti e accoglienti, alcuni con uno stile più moderno altri più classico.  Alcuni hanno una ottima posizione centrale per muoversi durante la sera in autonomia. Durante il tour è prevista la mezza pensione, cioè la colazione e la cena, mentre i pranzi sono liberi. Sono inserite delle degustazioni di prodotti tipici e vi verrà omaggiato un bellissimo libro di cucina siciliana molto interessante (che vedete nell’ultima foto).

Per domande più specifiche vi invito a contattare il tour operator www.siciliansecretstour.eu

 

Share and Enjoy

2 responses to Sicilian Secrets Tour, alla scoperta della più bella isola del Mediterraneo part II

  1. Ambra agosto 21, 2017 at 14:02

    le foto molto belle.Sicilia stupenda!

    • R.Catania settembre 4, 2017 at 11:25

      grazie Ambra!

Lascia un commento

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*