Venezia, tra bacari e ristoranti

giugno 14, 2017 — 1 Comment
Pinterest

venezia_spritz_raffaellacatania_travel_blogger

Secondo post dedicato a Venezia e alla sua tradizione enogastronomica.

Venezia ha una grande storia culinari, questo grazie alla sua posizione geografica sul mare e ai suoi legami storici con l’Oriente. La gastronomia venezia è unica, un mix di tradizioni culinarie in una città di grande storia e cultura.

Una città che si gode davvero dal punto di vista culinario, se la si riesce a conoscere non da turisti ma da veri viaggiatori.

Quindi il mio primo consiglio è “eat like a local” cioè mangiare come i veneziani e quindi non si può non andare per bacari!

Il bacaro o bacaréto, è un tipo di osteria veneziana semplice, dove si trova una vasta scelta di vini in calice (ómbrebianchetti) e piccoli cibi e spuntini (cichéti).

E’ proprio nei bacari che ho bevuto i migliori Spritz della mia vita. Dovete sapere che è sempre l’ora giusta per bere un fresco Spritz a Venezia.

I bacari sono tantissimi e il bello sta proprio nel provarne il più possibile, assaggiando tutti i più svariati cicheti proposti.

Io però ve ne voglio consigliare tre.

Il Bacareto da Lele, si trova proprio di fronte l’Hotel Papadopoli. Specialità della casa sono panini mignon, gustosi ad un ottimo prezzo: con lo speck o la porchetta oppure con salame e funghi , mortadella e peperoni, pancetta e carciofini. Il locale è piccolo ma è sempre pieno di veneziani e studenti.

Corner Pub, in calle dell Chiesa, a pochi metri dal museo Peggy Guggenheim. Ottimo spritz e un gran varietà di tramezzini ottimi.

Bacarando, in Via San Marco, non facile da trovare senza google maps. A due passi dalle orde turistiche ma defilato in una piccola corte dove sostare per un cicchetto accompagnato da uno spritz. Il mercoledì dalla 19:00 anche musica dal vivo.

venezia_spritz_dalele_bacareto_raffaellacatania_travel_blogger

venezia_spritz_cicheti_raffaellacatania_travel_blogger

 

Per cene e pranzi vi consiglio altri tre ristoranti che ho provato e in cui mi sono trovata davvero bene.

Se vi trovate in zona Santa Croce a pochi passi dal mercato di Rialto non potete non andare da

Vecio Fritolin, qui potete davvero gustare il meglio della cucina tradizionale Veneziana rivisitata con creatività e leggerezza. Matteo il restauant manager vi saprà guidare al meglio tra le prelibatezze del menù. Una persona colta e preparata con cui è stato piacevolissimo parlare e scoprire come la storia di venezia sia strettamente legata anche alla sua cucina.

Noi abbiamo provato sia piatti di pesce che di carne. Tutti presentati benissimo, giusti nelle porzioni e negli abbinamenti. Una goduria per il palato, e mi raccomando lasciate lo spazio per il dolce, io ho provato un after eight rivistato con il basilico al posto della menta e un dolce con i piselli e gelato all’olio di oliva davvero sorprendente. Vecio Fritolin si trova in Calle della Regina 2262

venezia_veciofritolin_ristorante_raffaellacatania_travelblogger

venezia_veciofritolin_tavolo_raffaellacatania_travelblogger

venezia_veciofritolin_baccalà_mantecato_raffaellacatania_travelblogger

venezia_veciofritolin_antipasti_raffaellacatania_travelblogger

venezia_veciofritolin_secondo_pesce_raffaellacatania_travelblogger

venezia_veciofritolin_dolce_ai_piselli_raffaellacatania_travelblogger

A Dorsoduro, a pochi passi dal museo Peggu Guggenheim vi consiglio Ai Gondolieri.

Ai Gondolieri potrete davvero fare un ottimo pranzo o cena con protagonista la carne. Pechè anche la carne fa parte della tradizione culinari veneziana. Questo ristorante ha una storia centenaria,  risale infatti ai primi decenni del ‘900 come luogo di ritrovo degli abitanti e lavoratori della zona, come la sua insegna in caratteri anni 40′ protetta come simbolo storico dal Comune di Venezia.

Abbiamo provato il menù degustazione per poter  assaggiare una selezione rappresentativa della loro cucina. Piacevolmente colpita da tutto, vi consiglio l’nsalatina tiepida di speck d’anatra con misticanzae datterini e l’ottimo riso “ai gondolieri” una antica ricetta veneziana da non perdere. Lo staff è cortese e l’ambiente ospitale.

E’ presente è anche la vineria, che offre un menu light con dei prodotti veloci ma di qualità, da abbinare ad una selezione di calici di vino a tutte le ore.  AI Gondolieri si trova in Calle S. Domenico 366.

venezia_aigondolieri_ristorante_raffaellacatania_travelblogger

venezia_aigondolieri_vii_raffaellacatania_travelblogger

venezia_aigondolieri_anatra_raffaellacatania_travelblogger

venezia_aigondolieri_risotto_raffaellacatania_travelblogger

venezia_aigondolieri_carne_raffaellacatania_travelblogger

 

Se vi trovate in zona piazza San Marco vi consiglio di cenare al Trovatore. Anche questo ristorante ha una lunga storia iniziata nel 1875. Un locale che respira l’aria di Venezia e che nel corso degli anni ha mantenuto la sua impronta e la sua filosofia originaria.

Non fatevi illudere all’aspetto forse un po’ “turistico”, qui potrete davvero gustare un ottima cucina. Noi abbiamo provato un menù di pesce freschissimo, presentato in modo moderno e innovativo, mantenendo intatto i gusti della tradizione. In menù sono presenti molti prodotti certificati dal PRESIDIO SLOW FOOD proprio per garantirti la genuinità ed il sapore autentico. Ottimi tutti gli antipasti e gli gnocchi di patate con gamberi rosa e punte di asparagi. Per la scelta dei vini fatevi consigliare dal preparatissimo e cortese staff che saprà guidarvi al meglio.                                                                                                                                                                                                                        Il Trovatore è in Calle delle Rasse, 4535.
venezia_trovatore_ristorante_raffaellacatania_travelblogger

venezia_trovatore_pesce_raffaellacatania_travelblogger

venezia_trovatore_gnocchi_raffaellacatania_travelblogger

 

 

 

Share and Enjoy

One response to Venezia, tra bacari e ristoranti

  1. Ambra giugno 19, 2017 at 14:37

    quante cose deliziose da mangiare! parto per Venezia subito 🙂

Lascia un commento

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*