Le Chiuse di Guadagna, una farmhouse nella campagna ragusana

maggio 18, 2017 — 3 Comments
Pinterest

lechiusediguadagna_raffaellacatania_blogger_sicilia

Ci sono diversi modi di viaggiare e di approcciarsi ad una vacanza. Sicuramente un via molto interessante e stimolante per gli amanti della natura è quella del turismo rurale.

Nella nostra società attuale, infatti, tutto ciò che è bio o a chilometri zero assume un valore molto elevato e le vacanze che prevedono una totale immersione nel verde sono molto quotate.

Se venite in vacanza in Sicilia questo genere di approccio è molto interessante perchè vi permetterà di vivere a pieno le bellezze naturalistiche di questa regione.

Lo scorso weekend ho vissuto questa esperienza a Le chiuse di Guadagna, una antica masseria incorniciata da bellissimi alberi di carrubo e dai famosi muretti a secco tipici della campagna ragusana.

Con il termine “chiuse” infatti si fa riferimenti a degli elementi caratterizzanti del territorio che derivano dalla tradizione contadina di delimitare con muri a secco i terreni per differenziare l’utilizzo e le coltivazioni.

Le Chiuse di Guadagna si trova in una posizione strategica per visitare la provincia ragusana e un po’ tutti i luoghi di maggiore interessa in Sicilia. Le spiagge di  Sampieri a pochi minuti e  metà strada tra due diamanti, la bella Scicli, diventata negli ultimi anni scenario principale per i film del Commissario Montalbano, e la dolce Modica, nota nel mondo per il suo tipico e unico cioccolato.

Dietro le Chiude di Guadagna c’è la storia di Luca, siciliano trapiantato a Milano che lascia il posto fisso e decide di realizzare il suo sogno, rimettere a nuovo l’antica masseria dei nonni.

Così nel 2010 iniziano i lavori di ristrutturazione per trasformare la masseria in agriturismo. La masseria infatti era un centro agricolo di dimensioni modeste che serviva per la coltivazione dei campi e la conservazione dei prodotti. I locali della masseria ospitavano i centri di lavorazione dei prodotti agricoli. Una parte dei fabbricati era adibita ad abitazione dei lavoratori del “massaro” e a residenza saltuaria dei proprietari, così come la maggior parte delle masserie ragusane.

Nella ristrutturazione l’imperativo è stato mantenere l’essenza della dimora: sono stati usati tutti materiali e manufatti tipici del territorio ibleo, con un occhio sempre attento al riuso creativo, alla modernità e soprattutto all’ecosostenibilità.

10 stanze, ognuna con un nome, la nostra ad esempio si chiamava Cavagna, proprio perchè quello era il luogo adibito alla preparazione della ricotta. Stanza semplici e spaziose, alcune con grandi porta finestre che si affacciano sulla campagna ragusana e i grandi carrubi

Quella che un tempo era la stalla ora è la sala comune per la colazione, un mix di elementi contemporanei e della tradizione.

Bellissima la piscina, all’ombra di 4 carrubi centenari, in una posizione panoramica sul mare, con annessa zona idromassaggio.

Porte antiche, pietra a vista e tanti dettagli che raccontano una storia passata, come la piccola porticina che vedete in foto, la porta delle pecore, che serviva a contare il bestiame la sera al rientro dal pascolo.

Personalmente amo questo mix di contemporaneità e tradizione ed è stato bello staccare la spina e immergersi nei rumori della campagna.

E voi che ne pensate?

lechiusediguadagna_blog_viaggi_di_raffaellacatania

lechiusediguadagna_blog_viaggi_sicilia_raffaellacatania

lechiusediguadagna_masseria_sicilia

lechiusediguadagna_beb_colazione

lechiusediguadagna_sala_colazione

lechiusediguadagna_farmhouse_colazione

lechiusediguadagna_farmhouse_corte

lechiusediguadagna_farmhouse_dettagli_arredo

lechiusediguadagna_farmhouse_porta_delle_pecore

lechiusediguadagna_farmhouse_stanza

lechiusediguadagna_farmhouse_stanza_matrimoniale

lechiusediguadagna_farmhouse_travel_blogger

lechiusediguadagna_piscina_affaellacatania_travel_blogger

lechiusediguadagna_raffaellacatania_travel_blogger

lechiusediguadagna_travel_blog_raffaellacatania

 

 

Share and Enjoy

3 responses to Le Chiuse di Guadagna, una farmhouse nella campagna ragusana

  1. Maria maggio 18, 2017 at 10:25

    Che luogo meraviglioso 🙂

    • R.Catania maggio 18, 2017 at 10:29

      si davvero bello maria

  2. Ambra maggio 22, 2017 at 07:55

    che bel posto! 🙂

Lascia un commento

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*