Robert Pattinson il pizzetto e la beneficenza

novembre 20, 2013 — Leave a comment
Pinterest

Bello, famoso, con quel non so che tipico degli inglese che fa pensare subito all’odore della birra nei pub, la faccia del musicista ribelle e un pò incompreso che però non hai problemi a presentare a mamma e papà.

Sto parlando di lui, Robert Pattinson, nuovo testimonial del profumo Dior Homme, lui che dichiara di indossare per giorni la stessa camicia perchè odia fare il bucato, lui che viene tradito pubblicamente dalla fidanzata vampiro, l’attore più richiesto del momento, che passa con disinvoltura dalla saga di Twilight ai film impegnati e spesso criptici di Cronemberg.

Forse il vip più gossippato del momento al quale si affibbiano fidanzate tante quante le scarpe nel guardaroba di Victoria Beckham, ha deciso di cambiare un pò look, chissà forse come noi donne, anche gli uomini modificano il loro aspetto per suggellare un nuovo inizio.

A noi comuni mortali non è dato sapere se il nuovo pizzetto del bel Rob è sintomo di semplice pigrizia nel fare la barba o di voglia di cambiamento, ma pochi giorni fa alla cena di Go Go Charity Gala, per aiutare i bambini di tutto il mondo, e apparso più in forma che mai.

Alla cena di 200 persone al Bel-Air Bay Club a Pacific Palisades, l’attore ha voluto dare un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà. Durante l’intera serata sono stati raccolti ben 500.000 dollari che verranno utilizzati per i bambini di tutto il mondo per dare loro un tetto sicuro e un’educazione.

Robert durante la serata ha acquistato un violoncello fatto con rifiuti trovati in una discarica della Recycled Orchestra di Cateura, in Paraguay con un’offerta pari a 5.600 dollari, un oggetto perfetto per un appassionato di musica come lui.

Che dire, bello, bravo e generoso e per l’occasione davvero sorridente, chissà forse a certi uomini la singletudine fa bene.

Share and Enjoy

No Comments

Be the first to start the conversation.

Lascia un commento

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*